La guerra all’Iran e la simulazione americana


Il New York Times racconta che l’esercito americano ha realizzato un cosiddetto “war game” sulla possibilità di una guerra all’Iran.

Consiste in questo: si ipotizza che Israele attacchi e che, durante i combattimenti, un missile iraniano colpisca una nave da guerra della marina USA nel golfo persico, uccidendo 200 militari, con Washington che a questo punto sarebbe costretta a rispondere.

Il risultato ha accresciuto le preoccupazioni dei militari americani per un eventuale “first strike” israeliano e per la conseguente reazione iraniana. L’anonimo ufficiale citato dal NYT usa aggettivi come “imprevedibile” o espressioni come “dalla natura incontrollabile”, si parla di molti morti tra i soldati americani e di un allargamento del conflitto

C’è di più. Se Israele colpisse – secondo gli americani – riuscirebbe a ritardare di circa un anno il completamento del programma nucleare iraniano, se lo facessero anche gli Stati Uniti se ne aggiungerebbero altri due. Si guadagnerebbero appena 3 anni. Senza contare tutti gli altri rischi connessi che – nel mio piccolo – mi ero permesso di elencare qualche giorno fa.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

PROGRAMMATA

2000 anni di modi di dire "vota per me!"

Roberta Lombardi Cittadina

Just another WordPress site

La Valle del Siele

Appunti dalla frontiera. Agricoltura, mercato, scienze, sviluppo

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

tutta colpa di Internet

sentimenti in Rete e connessi disastri

Insopportabile

Ne ho le scatole piene, ma con eleganza.

DataMediaHub

L'informazione sui media come non l'avete mai vista

Mani bucate - Marco Cobianchi

IL LIBRO CON I NOMI DELLE IMPRESE CHE INCASSANO AIUTI PUBBLICI

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Deborah Bergamini

Forza Italia

John Maynard

banche imprese persone

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Nomfup

Only connect

Tutte cose

l'ironia è il sale della democrazia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: