Non ce lo chiede l’Europa


Non siamo in grado di gestire i nostri rifiuti, non siamo in grado di gestire le nostre carceri, non siamo in grado di gestire i conflitti sulle grandi opere, non siamo in grado di gestire il nostro approvvigionamento energetico.

Non abbiamo saputo votare le persone giuste al momento giusto e ci siamo affidati a promesse vuote e/o coalizioni evanescenti.

Non sappiamo fare politica industriale e gli industriali, spesso, non sanno organizzare bene  le loro aziende e gestire i lavoratori in maniera efficace. I lavoratori, di contro, sanno raramente gestire sé stessi come parte di un’azienda. Non sappiamo trovare la giusta correlazione tra il nostro essere parte di una categoria e la necessità di far perdere a questa categoria alcuni privilegi in favore del bene comune.

Per esempio non abbiamo voluto cambiare la scuola e l’università, frapponendo sterili dibattiti sul tema pubblico/privato o difese corporative di insegnanti, professori e persino di studenti. Altro esempio: si dice da anni che l’Ordine dei giornalisti, come tutti gli Ordini, andrebbe abolito. Ma poi…

Le privatizzazioni le abbiamo fatte male, le liberalizzazioni le abbiamo fatte poco. Abbiamo un mercato del lavoro asfittico, che fino a ieri ha premiato solo chi il posto già lo aveva, e non siamo riusciti a riformarlo fino in fondo (maluccio, a dire il vero) fino a sei mesi fa.

Il bello è che tutto questo lo sappiamo benissimo, ma poi, improvvisamente, ce la prendiamo perché “ce lo chiede l’Europa”. E giù a picchiare con una retorica di guerra, come se noi fossimo un Paese occupato e la Commissione Europea gli occupanti. Alla luce di quello che mediamente siamo riusciti a produrre in questi anni, fa sorridere.

 

 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

PROGRAMMATA

2000 anni di modi di dire "vota per me!"

Roberta Lombardi Cittadina

Just another WordPress site

La Valle del Siele

Appunti dalla frontiera. Agricoltura, mercato, scienze, sviluppo

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

tutta colpa di Internet

sentimenti in Rete e connessi disastri

Insopportabile

Ne ho le scatole piene, ma con eleganza.

DataMediaHub

L'informazione sui media come non l'avete mai vista

Mani bucate - Marco Cobianchi

IL LIBRO CON I NOMI DELLE IMPRESE CHE INCASSANO AIUTI PUBBLICI

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Deborah Bergamini

Forza Italia

John Maynard

banche imprese persone

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Nomfup

Only connect

Tutte cose

l'ironia è il sale della democrazia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: