La forza di Berlusconi è (ancora) il politicamente scorretto


Uno dei punti di forza di Silvio Berlusconi, da sempre, l’avversione per il politicamente corretto. Ne fa un gaffeur, ma ne fa anche l’uomo che riesce a solleticare gli istinti di un’ampia porzione dell’opinione pubblica. Il riflesso condizionato dei suoi oppositori e talvolta anche degli alleati è rispondergli come tutti si aspettano che gli si debba rispondere: marcando la distanza tra le sue parole e quello che sarebbe giusto dire. Il gioco del Cavaliere funziona particolarmente bene quando, dicendo cose politicamente scorrette, dice la verità.

Un esempio classico è l’espressione “stato di polizia tributaria”: ha una carica eversiva pazzesca e però risponde al comune sentire di molti tra coloro che, in piena recessione, si trovano a fare i conti con gli esattori delle tasse e con un onere della prova sostanzialmente invertito.

Ma la migliore è quella di oggi. L’affermazione secondo la quale per fare gli affari in certi Pesi devi pagare una mazzetta, colpisce perchè detta da un alto responsabile politico ed ex presidente del Consiglio, ma è incontestabile. Maroni, per distinguersi, ha balbettato qualcosa sul fatto che bisogna rafforzare la lotta alla corruzione in tutto il mondo. Bersani parla di “affermazioni abnormi”, ma poi c’è la realpolitik: un Governo di centrosinistra o di qualsiasi colore sottrarrebbe alle società di proprietà dello Stato, che forniscono ricchi dividendi e sono parte di una strategia di politica estera, la possibilità di ottenere grandi commesse, favorendo magari concorrenti francesi o americani? Probabilmente ci sono vie diverse di dare una “tangente”. Esempio: un programma di cooperazione con la controparte governativa che preveda un tot di investimenti. Non so se funzionerebbe. Anzi, probabilmente no. Di certo, rispetto alla negazione della verità, sarebbe stata un’ottima risposta da campagna elettorale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

PROGRAMMATA

2000 anni di modi di dire "vota per me!"

Roberta Lombardi Cittadina

Just another WordPress site

La Valle del Siele

Appunti dalla frontiera. Agricoltura, mercato, scienze, sviluppo

lpado.blog

Un Blog francamente superfluo

Testi pensanti

Gli uomini sono nani che camminano sulle spalle dei giganti. E dunque, è giusto citare i giganti.

tutta colpa di Internet

sentimenti in Rete e connessi disastri

Insopportabile

Ne ho le scatole piene, ma con eleganza.

DataMediaHub

L'informazione sui media come non l'avete mai vista

Mani bucate - Marco Cobianchi

IL LIBRO CON I NOMI DELLE IMPRESE CHE INCASSANO AIUTI PUBBLICI

@lemasabachthani

a trader's “cahier”

Deborah Bergamini

Forza Italia

John Maynard

banche imprese persone

Mazzetta

Ce la possiamo fare

Nomfup

Only connect

Tutte cose

l'ironia è il sale della democrazia

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: